Il Testamento Solidale

Fare testamento solidale significa lasciare una parte o l’interezza dei i propri beni, ad enti ed associazioni no profit come ad esempio Anffas Onlus di Massa Carrara,
senza nulla togliere ai legittimi eredi.

Cosa si può lasciare?

  • una somma di denaro, azioni, titoli di investimento
  • un bene mobile come un’opera d’arte, un gioiello, un arredo
  • un bene immobile come un terreno, un fabbricato, un appartamento

Come fare testamento?

Esistono varie forme di testamento ma le più utilizzate sono due.

  1. Il testamento olografo
    Il testamento olografo deve essere scritto integralmente a mano dal testatore, deve riportare la data (giorno, mese ed anno) e la firma (nome e cognome).
    Onde evitare smarrimenti o sottrazione, è bene redigerlo in triplice copia e consegnarne una ad un notaio, una ad una persona di fiducia e riporne una in un luogo sicuro.
  2. Il testamento pubblico
    Il testamento pubblico è scritto dal notaio e alla presenza di due testimoni.
    L’atto firmato dal notaio, dal testatore e dai testimoni verrà reso pubblico dopo la morte del testatore.

Le disposizioni testamentarie possono essere revocate, modificate o aggiornate più volte e fino all’ ultimo momento di vita.
È sufficiente redigere un nuovo testamento nel quale si usa una formula del tipo: “Revoco ogni mia precedente disposizione testamentaria”.

Inserire nel proprio testamento un lascito solidale significa lasciare un segno di noi quando non ci saremo più e tramandare i nostri valori;

non è esclusivamente una prerogativa da ricchi, infatti non è necessario lasciare ingenti patrimoni, perché per sostenere il lavoro della nostra associazione impegnata quotidianamente nel sostegno di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, anche un piccolo contributo può fare la differenza.

Fai il tuo lascito e sostieni Anffas Onlus di Massa Carrara!

 

Scarica Modulo
Per saperne di più